Seminari

Il prossimo seminario in programma:

IVA 2019

Per l’iscrizione ai nostri seminari seleziona SEMINARI IN PROGRAMMA o accedi tramite https://acf.mychameleon.ch/

Se sei in possesso delle credenziali per accedere alla nostra piattaforma riservata ai seminari ACF, inserisci nome utente (Username= nome.cognome) e Password (nel caso te la fossi scordata puoi selezionare “Ho dimenticato la password” e quella nuova arriverà all’indirizzo e-mail indicato in occasione della tua ultima partecipazione a eventi proposti dalla nostra associazione).

Una volta effettuato l’accesso, seleziona i seminari proposti.

Per poter accedere al menu principale della piattaforma senza iscriversi ai seminari proposti, occorre selezionare i questionari che appaiono, seguire le istruzioni per l’iscrizione e, se è il caso, indicare di non essere interessati a partecipare (NO, grazie, non sono interessato a partecipare al seminario), spuntare anche la casella successiva (OK, ho preso nota delle coordinate bancarie, ecc. – necessario per terminare la procedura), Terminare il questionario, rispondendo ancora: Si, sono sicuro. A questo punto la piattaforma è a disposizione.

Se invece non disponi delle credenziali per l’accesso, è possibile selezionare DESIDERO ISCRIVERMI AD UN SEMINARIO MA NON POSSIEDO UN ACCOUNT. I dati per l’accesso saranno inoltrati sull’indirizzo e-mail indicato nel formulario nei giorni successivi alla richiesta.

SEMINARI IN PROGRAMMA:

SEMINARIO IVA DEL 28 MARZO 2019

Data: giovedì 28 marzo 2019 dalle 9:00 alle 12:30 oppure 14:00 alle 17:30

Consegna documentazione a partire dalle 8:30 oppure dalle 13:30.

Il numero dei posti è limitato, sarà presa in considerazione la data del pagamento quale criterio di selezione.

Luogo: Lugano-Paradiso, Hotel de la Paix

Programma:

Mattino 09:00-10:00 oppure Pomeriggio 14:00-15:00 Simone Castelletti

Novità 1.1.2019
• Canone radio-TV
• Vendita per corrispondenza
• AFC Swiss Tax / rendiconti Online
• Combinazione di prestazioni (regola 70/30)

Mattino 10:00-10:30 oppure Pomeriggio 15:00-15:30 Claudio Fonti

• Sussidi e doni (modifica della prassi)
• Luogo della fornitura (precisazione della prassi)
• Puntualizzazione sull’assoggettamento delle imprese estere e rappresentanza fiscale

Mattino 10:30-11:00 oppure Pomeriggio 15:30-16:00 Pausa

Mattino 11:00-11:30 oppure Pomeriggio 16:00-16:30 Giorgio Binda

• Decisioni d’imposizione elettroniche dell’Amministrazione federale delle dogane
• Operazioni di ammissione temporanea e perfezionamento

Mattino 11:30-12:30 oppure Pomeriggio 16:30-17:30 Giorgio Binda e Claudio Fonti

Casi pratici di operazioni transfrontaliere in relazione alla fatturazione e alla base di calcolo per la determinazione dell’imposta sull’importazione, sull’acquisto e sulle prestazioni eseguite in territorio svizzero.

Presentazione:

1. Canone radio-tv

Dal 1° gennaio 2019, il nuovo canone radiotelevisivo sarà addebitato alle economie private e alle imprese, indipendentemente dal possesso o meno di apparecchi di ricezione e sostituirà l’attuale canone dipendente dal possesso di un apparecchio di ricezione valevole fino al 31.12.2018. Le imprese assoggettate all’IVA in Svizzera (con sede, domicilio o stabilimento d’impresa in Svizzera) che realizzano una cifra d’affari a livello mondiale pari o superiore a 500 000 franchi all’anno soggiacciono automaticamente al pagamento del canone. L’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) invia loro una fattura annuale.

2. Vendite per corrispondenza

Nel quadro della revisione parziale della legge sull’IVA (LIVA) si intende equiparare le aziende estere attive nella vendita per corrispondenza alle imprese con sede in Svizzera. Finora la disparità di trattamento era dovuta al fatto che, per motivi legati alla redditività della riscossione, sulle merci importate con un valore d’imposta inferiore o pari a 5 franchi (cosiddetti piccoli invii) l’IVA sull’importazione (imposta sull’importazione) non era dovuta. La fornitura di merci non soggiace nemmeno all’IVA in Svizzera (imposta sulle prestazioni eseguite sul territorio svizzero). Una persona poteva quindi ritirare piccoli invii dall’estero senza IVA. La stessa merce acquistata presso un venditore svizzero per corrispondenza o un commerciante al dettaglio svizzero iscritto nel registro IVA è invece soggetta all’imposta sulle prestazioni eseguite sul territorio svizzero.

3. Dichiarazione della rappresentanza fiscale per la Svizzera

Un’impresa senza sede, domicilio o stabilimento d’impresa sul territorio svizzero (impresa estera) iscritta nel registro dei contribuenti IVA, ha l’obbligo di designare un rappresentante che ha il suo domicilio o la sua sede sul territorio svizzero. Quali sono i compiti e le responsabilità attribuibile al rappresentante?

4. Conservazione delle decisioni d’imposizione elettroniche dell’Amministrazione federale delle dogane

L’Amministrazione federale delle dogane (AFD) attribuisce alle decisioni d’imposizione (DIe) una firma elettronica. Pertanto, esse non possono essere modificate senza che la modifica sia visibile. Questa caratteristica non è più presente nelle DIe stampate. La DIe deve essere archiviata elettronicamente, in particolare se deve garantire la forza probatoria di un documento originale. La DIe perde il suo carattere originale se è archiviata unicamente in forma stampata, in un altro formato di file o su microfiche. Per garantire la verificabilità dei fatti aziendali sono necessarie la classificazione e la conservazione sistematica delle DIe. Per verificabilità s’intende anche la possibilità di seguire i fatti aziendali dal singolo giustificativo passando per la contabilità sino al rendiconto IVA e viceversa.

5. Casi pratici di operazioni transfrontaliere in relazione alla base di calcolo e alla fatturazione

Con la revisione parziale della LIVA, a partire dal 1.1.2018, diverse imprese estere con sede all’estero sono state assoggettate all’IVA. I casi pratici affrontano il tema della base di calcolo per la determinazione dell’imposta sull’importazione, sull’acquisto e sulle prestazioni eseguite in territorio svizzero nonché la rispettiva fatturazione.

Relatori

Giorgio Binda:
Capo della Sezione Tariffa e Regimi Doganali presso l’Amministrazione federale delle dogane AFD, Direzione del circondario Lugano

Simone Castelletti e Claudio Fonti:
Esperti fiscali presso l’Amministrazione federale delle contribuzioni AFC, Divisione principale dell’IVA, Divisione Controllo esterno, Berna

Destinatari

Dirigenti aziendali, responsabili finanze e contabilità, responsabili controlling, fiduciari, consulenti aziendali e fiscali, collaboratori attivi nel settore fiscale di aziende pubbliche e private.

Quota partecipazione

CHF 200.00 per i soci ACF.
CHF 250.00 per i soci FTAF.
La tassa di partecipazione include la documentazione e la pausa caffè.

Polizza di versamento – Banca Migros

Posteggi: Autosilo comunale Paradiso e Autosilo Palazzo Mantegazza

Termine d’iscrizione: 14 marzo 2019

Il versamento della quota di partecipazione con l’indicazione del nome del partecipante, è da effettuare al momento dell’iscrizione sul conto corrente bancario presso Banca Migros SA – IBAN CH23 0840 1016 2227 4550 3 (intestato a ACF Associazione dei contabili-controller diplomati federali – 6963 Cureggia).
La conferma d’iscrizione verrà notificata, tramite e-mail, a pagamento ricevuto.

Annullamenti: in caso di impedimento la/il partecipante può farsi sostituire da un’altra persona (comunicando in segreteria il nome del sostituto a iguarisco@acf.ch). Per annullamenti fino a 10 giorni prima del corso sarà trattenuto un contributo alle spese del 50% della quota. Dopo questo termine sarà riscossa la quota totale.

Altre informazioni: possono essere richieste alla segreteria ACF.
Telefono/fax 091 966 03 35 – iguarisco@acf.ch – www.acf.ch
ACF Associazione dei Contabili-Controller diplomati federali